lunedì 30 giugno 2014

BUFFET PER NOVE ( SS. PIETRO E PAOLO )

          



Volevo festeggiare l'onomastico del marito facendo qualcosa di carino, ma senza impegnarmi troppo. Giornate calde -----> piatti freddi

Ho cominciato col pane: per le tartine, grissini da sgranocchiare, e pane vero e proprio.




Le pagnottelle scure sono fatte con farina 0, farina integrale e di segala come da ricetta già scritta, però senza semini. Stesso impasto per il pane da tartine quadrate. Il pane chiaro e l'altro per tartine sono fatti con semola di grano duro. Anche questa ricetta già data. Naturalmente sempre col lievito madre.
I grissini sono al rosmarino. Li faccio molto spesso perché piacciono molto, vanno proprio a ruba. Uno dei miei nipoti, se non sto attenta, farebbe indigestione...
La ricetta è delle sorelle Simili, che hanno scritto un libretto-bibbia della panificazione: è stato il mio punto di partenza per capire cosa vuol dire " fare il pane ".
Copio la ricetta da " Pane e Roba Dolce ", ed.  fuoriTHEMA

     Ingredienti

500 g di farina 00 ( io ho usato il tipo 1 )
200 g - circa - di acqua
25 g lievito di birra
50 g strutto
70 g olio evo
8 g sale
3 cucchiai di rosmarino fresco tritato



     Procedimento

Mescolare tutti gli ingredienti fino ad avere un impasto omogeneo e morbido, ma senza batterlo, ed infine aggiungere il rosmarino amalgamandolo per bene. Formare una palla, coprirla a cupola e farla lievitare per 40-50 minuti.
Stenderla col matterello senza lavorarla e formare un rettangolo spesso circa 1 cm. Con una rotella dentata tagliare delle striscioline larghe circa 1 cm e lunghe a piacer vostro, metterle su una teglia da forno ( non unta ), e spennellarle con olio evo. Far lievitare ancora per 15-20 minuti e infornare a 190°-200° per circa 20 minuti.

Ho fatto delle semplicissime tartine di soli due tipi.




Quelle bianche sono di " formadi Frant ". Formadi è il termine friulano per formaggio, e il Frant è un tipico formaggio della Carnia, ( il mio di Enemonzo ): molto saporito, direi quasi di nicchia. Fatto con le forme di formaggio di malga non ben riuscite, rimescolate e rilavorate. Per non buttare nulla i pastori hanno inventato questo ricupero: una squisitezza.
Le tartine rosse hanno una pasta di pomodori secchi, la cui ricetta ho rubato nell'angolo del salato del blog " i dolci di Pinella ".

     Ingredienti

600 g di pomodori secchi
100 g di pinoli
3 cucchiaini di capperi sotto sale
1 cucchiaino di origano
1 pizzico di peperoncino
prezzemolo tritato a piacere
olio evo

     Procedimento

Lavare i pomodori secchi, e tuffarli in una pentola di acqua bollente, non salata, con mezzo bicchiere di aceto bianco. Lasciarli bollire per 5 minuti, estrarli e asciugarli bene. Tostare i pinoli. Mettere i pomodori in un mixer con l'origano, i capperi lavati e asciugati, il peperoncino, il prezzemolo e un po' d'olio. Frullare fino ad ottenere una crema morbida. Eventualmente aggiungere ancora olio. Versare i pinoli continuando a frullare. Sistemare la pasta ottenuta in vasetti di vetro sterilizzati, ricoprendo completamente d'olio la superficie. A questa pasta si possono aggiungere:
filetti d'acciuga
aglio tritatissimo ( io l'ho aggiunto )
parmigiano grattugiato




Piatto freddo formato da: 3 cereali ( riso, farro e orzo ) lessati e mescolati con peperoni al tegame, qualche pomodoro confit e le olive verdi schiacciate che avevo fatto l'altro autunno. Poco basilico.





Ancora i tre cereali lessati, conditi con dei friarielli piccanti e squisiti ( broccoli alla napoletana ), vasetto che compero. Ho aggiunto un po' d'olio evo piccante e poco aceto.




Peperoni e zucchine saltati in padella, a 3/4 di cottura ho aggiunto petto di pollo tagliato a pezzetti e prima di togliere la padella dal fuoco ho messo ancora qualche pomodoro confit. ( Devo pur consumare tutti quelli che avevo preparato! E poi danno un ottimo sapore )




Insalata di carne lessata alla siciliana:
300 g di manzo lesso
200 di pollo lesso ( io ho messo solo manzo )
200 g di olive verdi
2 acciughe salate
origano
1 spicchio d'aglio
50 g sottaceti  ( tutti di mia produzione )
aceto, olio evo, peperoncino ( o pepe )



Arrosto di manzo guarnito con gelatina





Insalata cruda mista, che non ho fotografato.


E per finire dolcemente....




.....una semplice bavarese alla vaniglia completata da una composta di mirtilli rossi.

      Ingredienti per la bavarese

4 fogli di gelatina ( 8 g )
330 ml latte
pizzico di sale
3/4 di un baccello di vaniglia
1 uovo + 3 gialli
130 g zucchero
335 ml panna, montata

     Procedimento

Ammorbidire la gelatina in acqua fredda. Sbattere le uova con lo zucchero; riscaldare il latte col sale e la vaniglia, poi versarlo, mescolando, sulle uova e sempre mescolando sul fuoco, far raggiungere alla crema la temperatura di 82°, non di più. Togliere dal fuoco, eliminare il baccello, e aggiungere la gelatina strizzata. Lasciar raffreddare la crema e quando comincia a solidificare aggiungere la panna montata. A crema omogenea, versarla nello stampo e mettere in frigo.

1 commento:

  1. Tutto bellissimo ed invitante, brava brava!!
    Auguri in ritardo al marito!
    Ilaria

    RispondiElimina

Per piacere evitate i commenti anonimi