giovedì 12 giugno 2014

REBLOCHON E FOGLI DI BRICK




Grazie ad un amico che mi ha portato il Reblochon con tanto di ricetta per usarlo, ho scoperto l'esistenza dei fogli di Brick. Come si può vedere dalla foto, - fatta prima della cottura in forno -, sono dei veli di un impasto pronto per accogliere una farcia, che può essere la più svariata. Prodotti in Tunisia, li ho trovati, dopo varie ricerche, in un negozio di alimentari turco. Sono talmente sottili che avevo quasi paura di toccarli per non romperli. Invece ho potuto arrotolarli con facilità. Sono rotondi e con diverse misure di diametro. I miei erano di 30 cm.
La ricetta è per 4 persone.






     Ingredienti

2 mele granny smith ( sbucciate )
una formetta di reblochon
12 noci tritate grossolanamente
succo di limone 
sale
4 fogli di Brick
burro fuso per la teglia e per spennellare

     Procedimento

Tolto il torsolo delle mele, tagliarle a rondelle di 5-6 mm di spessore e sbollentarle in acqua con limone e sale. Devono comunque restare croccanti. Toglierle e gettarle nell'acqua fredda, farle asciugare, quindi tagliare ogni fetta in 3 parti.
Pulire il Reblochon dalla polvere bianca, lasciando la crosta e poi tagliarlo a fette ( le ho fatte di 1 cm circa di spessore ).
Prendere un foglio di Brick, spennellarlo con burro fuso, farcirlo con 1/4 di mele e con una bella fetta di formaggio -messo al centro-, cospargere il tutto di noci tritate e arrotolare con una certa attenzione. Riporre il rotolo in una teglia da forno imburrata. Preparare il resto, cospargere con dei fiocchetti di burro ( io veramente ho preferito spennellare col burro fuso ) e mettere in forno a 210°-220° per circa 7 - 8 minuti.




 Dato che il foglio è piuttosto grande, per impiattare bisogna dividere il rotolo in due parti.



1 commento:

  1. ...ma è una ricetta goduriosa e molto originale...! brava, dove te la sei inventata ? ;-)Comincerò a considerare i negozi turchi (a mio parere la cucina turca è fra le migliori al mondo).... Grazie
    Maria Chiara

    RispondiElimina

Per piacere evitate i commenti anonimi