martedì 29 marzo 2016

PASTA FRESCA




Mariacristina Guadagno mi ha raccontato di questa pasta, di cui ignoravo l'esistenza. Me l'ha spiegata per bene, assicurandomi che è buonissima. Ho voluto provarla e sono rimasta letteralmente entusiasta: ha una consistenza del tutto inusuale, gradevolissima. E' semplice da fare, si sfruttano residui di altre preparazioni, richiede sughetti semplici... Più interessante di così...!

     Ingredienti

semola di grano duro
albumi avanzati

Per due persone ho usato

200 g semola
87 g albumi

Ho raggiunto questa quantità di albumi aggiungendoli a poco a poco e continuando ad impastare fino a raggiungere una giusta consistenza della pasta. I grammi possono essere pochi di meno o pochi di più a seconda dell'assorbimento della farina.
Quando l'impasto è ben omogeneo, formare una palla e farla riposare coperta per almeno mezz'ora, meglio di più che di meno.
Stenderla col matterello ad uno spessore leggermente superiore a quello delle tagliatelle normali, tagliare le tagliatelle e farle corte, di circa 5 cm.
Eccole crude. In dialetto molisano si chiamano " strangaglioni".




Come condimento ho preparato aglio, olio e peperoncino, che a noi piace, ma non è indispensabile. Oppure aglio, olio e pomodoro crudo...

Nessun commento:

Posta un commento

Per piacere evitate i commenti anonimi