mercoledì 25 novembre 2015

BRIOCHE MONOPORZIONE





Devo dire che Montersino non mi è per niente simpatico da quando, parecchio tempo fa, ho letto una sua ricetta intitolata "Gubana Triestina": questa non esiste a Trieste! E' tradizionale a Cividale, nel Friuli, e per di più non ha la forma di alto panettone che lui le aveva dato. Ero arrabbiata perché con un solo titolo aveva offeso la tradizione di due città. 
Però... Ho letto su un suo libro la ricettina di queste semplici, piccole brioches. Ho voluto provarla e devo ammettere che sono facili da fare e soprattutto davvero buone.





      Ingredienti

500 g farina 00
80 g latte
15 g ldb
180 g uova
70 g zucchero
15 g miele
10 g rum
2 g buccia limone
1/2 bacca vaniglia
180 g burro
8 g sale
tuorli, panna

     Procedimento

Mescolare la farina con il lievito, il latte a temperatura ambiente ( io ho sciolto il lievito nel latte ), le uova intere, lo zucchero, il miele, il rum, il limone e la vaniglia. Impastare per circa 8 minuti. Battere a parte il burro ammorbidito e incorporarlo all'impasto poco alla volta. Infine salare e lavorare ancora per circa 5 minuti. L'impasto deve risultare liscio ed elastico. Farlo lievitare al raddoppio, smontarlo e metterlo in frigo per circa 3 ore. 
Dividere la massa in 20 palline e farle lievitare coperte. Quando sono pronte lucidarle con una miscela di tuorli e panna (50% e 50% ) e metterle in forno a 180° fino a doratura. Mi sono bastati 20 minuti. 
Piccola nota: siccome mi era avanzato po' delle uova intere, che avevo leggermente sbattute per omogeneizzarle, ho usato queste per spennellare le brioches.
Ecco le palline sistemate sul piatto da forno, devono lievitare.






Morbidissime e perfette per la colazione.




7 commenti:

  1. ... ma le hai fatte con la fotocopiatrice 3D ? sono tutte perfettamente rotonde e uguali !
    mi piace molto il pan brioche e dovrò lanciarmi anch'io in questa avventura !
    Maria Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lanciati, perché sono facili e meritano. -- Sono tutte uguali perché ho pesato i pezzetti ad uno ad uno...non sono capace di andare ad occhio!

      Elimina
  2. Questa ricetta di Montersino è molto getyonata, ma io non le ho ancora provate.. prima o poi però le faccio;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la consiglio: vengono una nuvola.

      Elimina
  3. Ciao Ruli, secondo te posso congelarle da cotte e al mattino poi scongelarle nel microonde? O le rovino? (Nel senso che magari ci sono impasti che reggono di più al congelamento)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi congelarle tranquillamente cotte, una volta fredde. Non ho il microonde, per cui su questo non ti so dire. Io le lascio di sera a temperatura ambiente, nel loro involucro, e di mattina sono perfette per la colazione.

      Elimina
    2. Grazie!le proverò e ti farò sapere. Hanno una faccia bellissima ��

      Elimina

Per piacere evitate i commenti anonimi