lunedì 9 giugno 2014

UNA CROSTATA DI ILARIA




Per dir la verità lei la chiama " torta " : LA TORTA DEI CHIARI
La trovate sul suo blog

Il punto è che dopo il Gugelhupf mi son ritrovata con sei albumi. Non butto mai gli albumi. O per lo meno... non subito! Li conservo in frigo con cura e col sistema: " li farò domani ". Di domani in domani, il più delle volte finisce che li butto. Questa volta, però, avevo subito pensato alla sua crostata. E l'ho fatta con grande soddisfazione: riesce bene ed è molto buona. Non solo, rende anche parecchio. Tutto sommato lo stampo ha 27 cm di diametro, quindi è una grandezza di tutto rispetto. Vero è che la mia crostata è un po' più bassa di quella di Ilaria...





Riporto la ricetta pari pari .

     Per la base

250 g farina 00
125 g burro
80 g zucchero semolato
1 uovo intero + 1 tuorlo
1 pizzico sale
scorza di limone

     Procedimento

Setacciare la farina, tagliare a tocchetti il burro freddo e sfregarlo con la farina. Non l'ho fatto a mano ma con un mixer, data la temperatura e le mie mani bollenti. Aggiungere lo zucchero, le uova, il sale e la scorza grattugiata di mezzo limone. Formare un panetto, avvolgerlo ( ho usato pellicola ) e riporlo in frigo un'ora.
Stendere sottilmente l'impasto, foderare lo stampo, bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e rimettere in frigo per mezz'ora.

     Farcitura

7 albumi
130 g zucchero semolato
200 g di mandorle pelate, tritate finemente, ma non tostate
100 g di cioccolato fondente a pezzettini
succo di un limone, filtrato
1 bicchierino di liquore all'anice ( sassolino..)

     Procedimento

Mescolare in una capiente ciotola le mandorle con lo zucchero, il cioccolato, il succo del limone e il liquore. Montare a neve fermissima gli albumi e incorporarli con attenzione al resto dell'impasto. Riempire con questa farcia il guscio ben freddo, livellarla, ed infornare a 170° per 50 minuti circa. La farcitura non deve scurirsi troppo. 
( Chissà se la mia coloritura andava bene...)
Ho seguito il consiglio di Ilaria : assaggiata il giorno dopo, perché ha bisogno di riposo .









1 commento:

  1. Urca che bella!!!
    Grazie Ruli per averla provata, non importalo spessore, è venuta proprio come deve venire!!

    RispondiElimina

Per piacere evitate i commenti anonimi